AVVISO

purtroppo devo inserire la verifica dei post prima della pubblicazione perchè ogni tanto qualche buontempone inserisce post con link esterni a siti a me non graditi

lunedì 29 novembre 2010

pomodori secchi ripieni

 12 pomodori secchi,
200 gr di mollica,
100 gr di pecorino grattuggiato,
2 spicchi di aglio,
4 bei ciuffetti di prezzemolo, sale ,pepe qb
olio per friggere.


tenere a bagno per una notte i pomodori
quindi metterli a sgocciolare per un paio di ore
intanto preparare il ripieno.
ammorbidite il pangrattato con qualche cucchiaiata di  acqua,fino a che la sentite come fosse fresca,
tritare l'aglio e il prezzemolo e unirli assieme agli altri ingredienti mescolarli bene,
o

ora come si vede nella foto riempite i pomodori  col pangrattato e pressateli con le mani per farli aderire bene 
 poneteli in un piatto e finite di riempirli tutti

 adesso fate scaldare l'olio in una padella e appena caldo mettetevi i pomodori fateli dorare per circa mezzo minuto per parte e poneteli su un foglio di scottex.
si possono mangiare sia caldi che freddi e si conservano anche qualche giorno in un barattolo in frigorifero,vanno serviti come antipasto

mercoledì 24 novembre 2010

pupazzo di neve


ecco il pupazzo di neve che ho realizzato seguendo 
le istruzioni di Lilla 
nel suo blog ha messo il tutorial e questo 
è il mio risultato  questo è il link del blog

martedì 23 novembre 2010

pupazzo di neve

visto che si avvicina Natale volevo darvi le istruzioni per poter realizzare ,qualora lo voleste ,un pupazzo di neve all'uncinetto.
è un pò laborioso ma il risultato è davvero carino,di seguito posto i vari passaggi sperando che siano comprensibili.












Pupazzo di neve

Significato abbreviazioni
-mb =maglia bassa,        DA =maglia doppia alta,         rip = ripetere,       bss= maglia bassissima,                       m.a. = maglia mezza alta,
             2 m DA lav nella stessa maglia,            2 m DA chiuse insieme,  O  catenella.


--------   tratteggi = dietro del lavoro
il corpo è composto da 6 pezzi che chiameremo  yo-yo,di 4 diverse dimensioni.
Fare  2 yo-yo di 4 giri --------- 2 yo-yo di 3 giri -------- 1 yo-yo di 2 giri--------- 1 yo-yo di 5 giri.

Avv. 5 cat e chiudere ad anello .
1° giro =  3 cat, 11 m DA,chiudere con 1 m.b. Tot maglie 12 (le cat. Iniziali  sostituiscono la prima maglia).
2° giro = 3 cat. Lav.2 m DA in ogni m. del giro precedente, chiudere con 1 m.b,avere in tot 24 m DA.
3° giro = 3 cat. *2 m DA nella maglia seguente, 1 m DA nella maglia seguente *,rip da *  a *, finire con 1 DA.tot 36 m.
4°giro = 3 cat, *2 m DA nella stessa maglia 2 m DA * rip da * a * ,chiudere con 1 m. b. tot 48 m. DA.
5° giro = 3 cat, *2 m DA nella stessa maglia 3 m DA* rip da * a * , chiudere con 1 m.b. tot 60 m. DA
Oppure seguire lo schema, i grandi spazi non significano nulla è solo per rendere più chiaro lo schema.
I tratteggi indicano l’altro lato dello yo-yo,che va lavorato di seguito a ritroso,dopo il 5° giro ,fare il 4° poi il 3° e via fino al  1°giro ,quindi chiudere tutte le 12 maglie rimaste in una sola volta.

Testa
Avviare 4 cat, e chiudere con 1 m,bss.
1° giro = 2 cat, 9 mb chiudere con 1 m bss.
2° giro = 2 cat, lav 2  mb in ogni mb precedente,tot 20  m,chiudere con 1 m bss.
3° giro = 2 cat, lav 2 mb in ogni mb del giro precedente ,chiudere con 1 m bss ,tot 40 mb.
4°-5°-6°-7° giro = lav 1 mb in ogni m del giro precedente,avere sempre tot 40 mb,chiud sempre con 1 m bss
8° giro =2 cat,lav 2 mb e chuiderle assieme ,fare così per tutto il giro ,chiudere con 1 m bss,tot 20 mb.
9° giro = 2 cat, lav 2 mb e chiuderle assieme per tutto il giro ,tot 10 mb, chiudere con 1 m bss.
10° giro = prima di chiudere riempire la pallina con ovatta dando la forma rotonda ,quindi chiudere le 10 maglie ad anello con l’uncinetto  o con l’ago ,dipende da come vi viene più facile ,e fermare il filo e tagliare.

                                                            Cappello
Avv. 4 cat, chiudere con 1 m bss
1° giro =2 cat, 9 mb chiudere con 1 m bss,(le cat iniziali sostituisce la prima maglia) tot 10 mb.
2° giro = 2 cat,* 2 mb nella m successiva 1 mb * rip da * a * ,terminare con 2 mb nella stesa maglia, chiudere con 1 m bss.
3° giro = 2 cat, 1 mb, * 2 mb nella stessa maglia ,2 mb nelle successive *, rip da * a * , terminare con 2 mb nella stessa maglia, chiudere con 1 maglia bss.
 4 giro° = 2 cat, *2 mb chiuse insieme,1 mb * rip da * a * ,
5°-6°-7° giro = 2 cat ,1 mb in ogni mb precedente,chiudere sempre con 1 m bss.
8° giro = 2 cat, * 2 mb lav nella stessa mb ,1 mb* rip da * a *,chiudere con 1 m bss.
9° giro = 2 cat, * 1 mb , 2 mb lav nella stessa mb*, rip da * a * , chiudere con una m bss.
10° giro = 3 cat,* 2 maglie m.a ( mezze alte) nella stessa mb,3 maglie m.a.*rip da * a *, chiudere con 1 m bss fermare il filo e tagliare.
Assemblaggio corpo
Sovrapporre i pezzi del corpo ( yo-yo) nel seguente modo:
1° pezzo  lo yo-yo di  4 giri
2° pezzo  lo yo-yo di 5 giri
3 ° pezzo  lo yo-yo di 4 giri
4°-5° pezzo lo yo-yo di 3 giri
6° pezzo lo yo-yo di 2 giri
Per la sciarpa penso non ci sia bisogno di descrizione,basta non dimenticare di farla.
Passare con un ago un filo attraverso tutti i pezzi fino a che sia ben fermo ,quindi anche 3-4 volte
Fermare e tagliare il filo rimanente,quindi cucire la testa ,la sciarpa , gli occhi il naso e i bottoni.
Se si vuole si può mettere dell’ovatta  dentro i yo-yo se si vuole dare un po’ più volume,ma non è fondamentale.

frittatina di radicchio

perchè pensare sempre a ricette complicate ed elaborate ,oggi ho voluto fare una cosetta semplice ma non per questo meno saporita ed ecco la ricetta


per 2 persone:
3 uova, un cespo di radicchio,
sale, pepe,olio per friggere


ho lavato e tagliato a pezzetti il radicchio
l'ho messo in una padellina  con tre cucchiai di olio ,io ho messo quello di oliva,e fare cuocere coperto,
quindi salare e pepare,


 ora ho preso le uova e le ho rotte direttamente in padella ho subito mescolato e salato ancora un pò e ho lasciato rapprendere ho girato la frittata per fare cuocere l'altro lato ed eccola pronta.



penne con scampi


una  confezione di scampi congelati ,
2 spicchi di aglio,
2 cucchiai di polpa di pomodoro,
2 cucchiai di panna,
un bicchierino di vino bianco, 
sale, pepe. 
prezzemolo,olio extra vergine





mettere nella padella mezzo bicchiere di olio extra vergine e l'aglio schiacciato
fare appena dorare e mettere le teste degli scampi lavati in precedenza,schiacciarli a far uscire il sughetto quindi toglierle.


togliere anche l'aglio  
e unirvi le code degli scampi fare insaporire qualche minuto,bagnare col vino e fare evaporare,salare e pepare,aggiungere il pomodoro fare andare ancora un minuto poi la panna  e il prezzemolo controllare di sale e pepe

quindi fare finire la cottura per ancora un minutino ,nel frattempo lessare le penne, scolarle 
 mettere la pasta nella padella e fare saltare,servire subito

sabato 20 novembre 2010

rotolo alla ricotta




oggi mi sono cimentata all'esecuzione di questo dolce, molto particolare nella lavorazione ad effetto,
la ricetta e il metodo l'ho preso da cookaround ora posto il link così potete andarci anche voi qualora lo voleste fare
il mio si è un pò aperto perchè la teglia era più piccola e quindi è venuto un pò alto ma con le dimensioni giuste della teglia è perfetto, comunque i disegni si vedono bene.
il ripieno l'ho fatto con crema di ricotta che ho fatto in questo modo

300 gr, di ricotta, 120 gr di zucchero, 1 cucchiaio di gocce di cioccolato
ho mescolato a crema con la frusta la ricotta e lo zucchero poi ho aggiunto il cioccolato e mescolato ,quindi l'ho spalmato sul dolce che poi ho arrotolato

rognone piccante


oggi vi propongo questa ricetta semplice e un pò insolita negli ingredienti.

occorrono: per 2 persone
1 rognone di vitello,
1 cipolla media,
due patate grosse,
sale ,pepe,olio extra vergine.

lavare il rognone e tagliarlo a tocchetti mettere nella padella mezzo bicchiere di olio e aggiungere il rognone fare iniziare la cottura e nel frattempo sbucciate e tagliate a spicchi sottile cipolla che aggiungerete subito ,pelate e lavate le patate ,tagliate anche questi a tocchetti e aggiungerli ora fare cuocere tutto mescolando di tanto in tanto e a fuoco medio,quando è quasi cotto salate e pepate,se si dovesse asciugare troppo aggiungete un pò di acqua fino a finire la cottura che durerà circa 20 minuti,consiglio di assaggiarne un pezzetto per verificare che sia di proprio gusto.
quindi spegnere i fuoco e servire

venerdì 19 novembre 2010

alberello di natale


questo bellissimo alberello in pannolenci
è stato realizzato seguendo le indicazioni della mia amica lilla
che nel suo blog lo ha descritto passo passo,qui è
stato creato di colore bianco,il lavoro è stato fatto da mia figlia
ora mi cimenterò anch'io in questa impresa e poi vi farò vedere cosa viene fuori,

mercoledì 17 novembre 2010

mele in pastella di zenzero e cannella

2 mele golden (bianche)
1 albume
1/2 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di zenzero
2 cucchiai di panna liquida
130 gr di farina
latte q.b.
zucchero semolato


in una ciotola mettete tutti gli ingredienti tranne le mele
e il latte, mescolare bene e aggiungere latte quanto basta per avere una pastella densa
che aderisca alle mele.
quindi sbucciare  e togliere il torsolo alle mele
tagliarle a spicchi un pò grossi, diciamo 8 spicchi per mela
tuffarli nella pastella e friggerli in olio abbondante e caldo 
sgocciolarli e porli su un piatto dove li spolvererete di zucchero semolato




anche con questa partecipo al contest 


martedì 16 novembre 2010

biscotti di san martino





questi biscotti li chiamiamo di san martino  perchè nella mia città li facciamo per quella occasione
ma nulla vieta di farli in qualunque periodo dell'anno,sono morbidi poco dolci e molto buoni,
questi sono gli ingredienti:




800 g, di farina oo,
200 g, di zucchero,
80 g, lievito di birra,
300 ml di acqua,
125 g , di strutto,
50 g, di uvetta,oppure 50 g, di gocce di cioccolato.
un uovo per spennellare.
lavorazione:
si scioglie il lievito nell'acqua tiepida, si mette la farina a fontana e si aggiungono tutti gli ingredienti tranne l'uvetta ( che nel frattempo avete messo ad ammorbidire con acqua calda )e si impasta fino a che l'impasto sia bello liscio a quel punto si aggiunge l'uvetta sgocciolata e asciugata si impasta ancora un pò per farla distribuire bene e si mette a lievitare coperta per tre ore ,fino a che non è raddoppiata di volume a questo punto si accende il forno a 180° e si preparano i biscotti facendo dei bastoncini grossi un dito e lunghi una decina di cm si arrotolano come chiocciole si spennellano con l'uovo e si infornano per circa 20 min.


con questa ricetta partecipo alla raccolta de blog provare per Gustare:



lunedì 15 novembre 2010

IL DESTINO

la mattina di una giornata uggiosa
mi vede seduta a pensare.
mi chiedo cosa ho sbagliato e cosa ho fatto bene,
ho molte risposte ma nessuna certezza,
mentre fuori non smette di piovere,
la mia mente continua a pensare,
a volte mi scappa una lacrima,
a volte un sorriso, ma penso che forse
tutto è già scritto, il destino e 
quello che accade è tutto segnato.

            FRANCA


martedì 9 novembre 2010

zuppa inglese a modo mio

dosi per una tortiera di 24 cm di diametro


per la crema pasticcera:


2 tuorli,
200 gr di zucchero,
50 gr di amido
1/2 litro di latte,
scorza di limone


per la crema al cioccolato:
120 gr di zucchero,
250 gr di cioccolato fondente,
30 gr di burro,
1 bicchiere e 1/2 di acqua.

inoltre per il dolce:


un pan di spagna ,delle dimensioni della tortiera
alchermes per inzuppare poco più di mezzo bicchiere
1/4 di panna da montare 
a piacere, ciliege candite o gocce di cioccolato 
per guarnire.

esecuzione:


preparare la crema pasticcera nel modo classico
e lasciare raffreddare.
preparare il pan di spagna classico o se volete lo 
comprate in pasticceria




preparare la crema al cioccolato,mettere in un pentolino l'acqua e lo zucchero fare bollire 
per circa dieci minuti, quindi aggiungere il cioccolato tritato 
e fare sciogliere a fuoco basso,completamente, togliere dal fuoco

 e mettere il burro a pezzettini mescolare fino a completo scioglimento.


ora tagliate il pan di spagna in uno spessore di circa un dito e ponetelo sul fondo della pirofila


inzuppatelo con il liquore,versate la crema e livellatela,





mettere sopra un altro strato di pan di spagna dello stesso 
spessore del primo,e con un chucchiaio mettere il cioccolato fuso fino a ricoprire tutta la base, 


con una forchetta delicatamente fare dei fori in modo che il cioccolato venga assorbito,

 quindi versare la rimanente crema di cioccolato e mettere
in frigo per almeno 2 ore
 guarnire con ciuffetti di panna e 
a piacere con ciliegie candite o gocce di cioccolato. servire

















votami se ti piace

siti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

le nostre ricette anche qui

-------------------------------------------- le ricette di JO sono anche qui Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- le ricette di FRANCA sono anche qui Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- image and video hosting by tinypic ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic -------------------------------------------- -------------------------------------------- ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic ------------------------------------------------- Image and video hosting by TinyPic